Quali sono gli obiettivi dello screening?

Lo screening è finalizzato alla identificazione di fattori di rischio per malattie cardiovascolari (angina, infarto del miocardio, ictus) ed alla diagnosi precoce di affezioni polmonari quali il tumore, la bronchite cronica e l’enfisema.

 

A chi è rivolta la proposta di adesione allo screening?

Lo screening si rivolge a  tutta la popolazione residente nel comune di Montignoso di età compresa tra 40 e 75 anni.

 

Perchè aderire allo screening?

La partecipazione allo screening costituisce una occasione per una valutazione del rischio di sviluppo di malattie cardiovascolari e per la diagnosi precoce di importanti malattie polmonari. A tal fine, i partecipanti saranno sottoposti al controllo dei principali fattori di rischio di malattie cardiovascolari (fumo, sovrappeso, ipertensione, diabete, ipercolesterolemia) ed a TC torace a bassa dose per la valutazione del contenuto di calcio delle coronarie, che è considerato un fattore di rischio per lo sviluppo di cardiopatia ischemica. La TC consentirà di valutare inoltre anche la eventuale presenza di enfisema polmonare e di neoplasie. La diagnosi precoce di tumore polmonare può consentire di migliorare considerevolmente la prognosi di questa malattia.

 

Quali esami sono previsti?

1) Tomografia Computerizzata del torace (TC)

 La TC è un esame radiografico, prevede cioè l’impiego dei raggi x ed è circa quattro volte più sensibile della radiografia tradizionale, permettendo quindi di visualizzare strutture altrimenti non apprezzabili.

Per eseguire l'esame il paziente viene invitato a sdraiarsi su un lettino che viene fatto scorrere all'interno di un anello che ruota attorno al torace. Attraverso un sistema elettronico vengono raccolte centinaia di immagini, che vengono quindi elaborate da un calcolatore elettronico e ricostruite in forma tridimensionale. La durata dell'esame non supera generalmente i 15-20 secondi.

Non è previsto l’impiego di mezzo di contrasto. La TC eseguita sarà “a bassa dose”, saranno cioè impiegate dosi di radiazioni molto inferiori rispetto all’esame tradizionale.

2) Spirometria

Questo esame consente di valutare la funzione polmonare. Il paziente, collegato per mezzo di un boccaglio ad uno strumento detto spirometro, viene invitato a compiere una inspirazione massimale seguita da una espirazione completa. I dati ottenuti dalla analisi della manovra consentono di valutare la presenza di ostruzione delle vie aeree, come avviene ad esempio in caso di bronchite cronica o enfisema polmonare.

3) Prelievo di sangue venoso

E’ previsto il prelievo di circa 20cc di sangue venoso per la determinazione di emocromo, funzione epatica e renale, glicemia, colesterolo e trigliceridi, esami della coagulazione e di marcatori di infiammazione.

 

Tutti i risultati degli esami eseguiti saranno comunicati ai pazienti attraverso i Medici di Medicina Generale. Nel caso in cui sia necessario, saranno suggerite terapie e/o accertamenti ulteriori.

Gli esami previsti dallo screening sono completamente gratuiti.